42
Savoia Internet Club Savoia Internet Club
  Le News Le Foto La Stagione I Links Credits   Club Sondaggio Dite la Vostra Mailing List  
Altre Notizie

CHIUSO CHIUSO
Il Savoia esce dai play off Il Savoia esce dai play off
Siracusa-Savoia: arbitra Di Pilato Siracusa-Savoia: arbitra Di Pilato
Multa per il Savoia Multa per il Savoia
 
7a giornata Domenica  29  Ottobre  2006

CAMPOBELLO-SIRACUSA
4 - 2
CASTROVILLARI-SANGIUSEPPESE
1 - 0
COMISO-ROSSANESE
2 - 1
GIARRE-POMIGLIANO
1 - 1
PAOLANA-ANGRI
2 - 4
PATERNO’-ACICATENA
2 - 2
RAGUSA-LICATA
5 - 1
SAPRI-COSENZA
0 - 0
SAVOIA-ADRANO
1 - 0



Avanti tutta!

Avanti tutta! Torre Annunziata. Il massimo risultato con il minimo sforzo. Il Savoia batte il forte Adrano, conquista i 3 punti e si lancia all’inseguimento della capolista Castrovillari. La formazione di Paolo Anastasio infila la terza vittoria consecutiva e si prepara nel migliore dei modi ad affrontare il Siracusa, reduce dalla brutta sconfitta di Campobello. Il tecnico del Savoia deve rinunciare al difensore Serino per infortunio e fa esordire il giovanissimo laterale destro Cesarano. Sull’altro fronte l’allenatore siciliano, Gaetano Di Maria, deve rinunciare al bomber Amico.

La prima parte di gara è scoppiettante. Al 3’ il trequartista del Savoia, Francesco Pinto, conquista una punizione al limite dell’area dell’Adrano. Sulla sfera si presenta lo stesso Pinto che, con una parabola perfetta, non lascia scampo a Saia (nella foto).
La squadra siciliana reagisce immediatamente alla ricerca del pareggio. Al 6’ i ragazzi di Di Maria si fanno pericolosi dalle parti di Romagnini con un tiro di Zumbo, liberato al limite da un contrasto. La palla viene deviata e termina di un soffio fuori. Sul calcio d’angolo conseguente, la sfera arriva al difensore Taverniti che calcia al volo dal dischetto del rigore. Il portiere del Savoia, Romagnini, si fa trovare pronto e blocca sulla linea.
Il Savoia arretra troppo il baricentro, ma non corre grossi pericoli. L’Adrano si affida soprattutto all’estro del suo fantasista Guastella che al 24’ impegna severamente Romagnini con una punizione bomba. Il Savoia non riesce ad essere pericoloso nelle ripartenze e solo al 27’, grazie ad uno spunto personale di Porzio, si fa vedere dalle parti di Saia. Il tiro dell’attaccante oplontino è forte e teso, ma viene leggermente deviato da un difensore ospite, spegnendosi in angolo. L’Adrano fa molto possesso palla, ma solo al 35’ tenta ancora la via della rete con un tiro del solito Guastella, che non impensierisce Romagnini.

Nell’intervallo il tecnico del Savoia riorganizza il quadro tattico della sua squadra, inserendo il difensore Manzi al centro della difesa. Questa mossa spegne tutte le velleità dell’Adrano, che gioca bene fino alla trequarti, ma non riesce mai ad affacciarsi nell’area avversaria. Compito reso ancora più difficile dall’uscita del migliore uomo dei siciliani, Guastella, che al 5’ lascia per un infortunio. Il Savoia controlla bene la situazione e al 21’ si fa pericoloso dalle parti di Saia con una discesa di De Rosa che supera in velocità un paio di avversari e calcia dal limite. Sul bolide del centrocampista del Savoia il portiere dell’Adrano si supera con una bella parata di piede. La partita si infiamma al 35’ a causa dell’eccessivo nervosismo del portiere ospite. L’assistente dell’arbitro sul lato delle panchine nota un gestaccio di Saia verso il pubblico e richiama l’arbitro, il quale giustamente espelle il numero uno siciliano. Il sig. Mangialardi di Pistoia pareggia il conto al 38’, espellendo il difensore del Savoia, Abate, reo di aver rifilato una gomitata a gioco fermo ad un calciatore avversario. Un peccato veniale, perché compiuto sotto gli occhi dell’arbitro, che costerà caro al Savoia in vista della trasferta di Siracusa. La gara da questo momento in poi si trasforma in una partita di ping-pong con le difese che hanno sempre il sopravvento sugli attaccanti. Giusto il tempo per vedere ancora qualche “numero” di Pinto a centrocampo. Il calciatore esce al 45’ accompagnato dalla meritata ovazione del “Giraud”. L’ultima emozione arriva al 50’ per una leggera deviazione di Scognamiglio su un cross di Oliva. Dopo 5’ di recupero l’arbitro fischia la fine.
I tifosi di Torre Annunziata possono essere fieri di questi ragazzi che gettano sempre l’anima in campo.
(eugenio manzo)


© SavoiaClub.com 1999-2005 © Nia Srl 1999-2005
Foto © SavoiaClub.com 1999-2005 All rights reserved. Powered by Nia.


Sondaggio
Quale obiettivo per stagione 2006/2007?
Primo posto
Play off
Salvezza

Cerca Notizia



Galleria Audio-Video
I Numeri del Campionato
Visita lo Stadio Giraud